PRESENTAZIONE- "ho smesso di tremare" (il manuale)

VUOI SAPERNE DI PIU' ? CLICCA QUI



SAI GIA' TUTTO SUL POSITIVE SELF TALK ANTIPANICO E VUOI FRUIRNE RAPIDAMENTE ? CLICCA QUI



HAI VISITATO QUESTE PAGINE PER PURA CURIOSITA' ED ORA STAI PER USCIRNE?
NON FARLO PRIMA DI AVER GETTATO UNA OCCHIATAQUI!!


DUE PAROLE...TANTO PER ESSERE CHIARI (leggi)





Il Positive Self Talk Antipanico in TV

Aforismi citazioni e massime su attacchi di panico e ansia


La raccolta più completa di massime, citazioni e aforismi sull'ansia e gli attacchi di panico




Spiegami come il lume della notte,
come il delirio della fantasia.
Spiegami come la donna e come il mimo,
come pagliaccio che non ha nessuno.
Spiegami perché ho rotta la sottana:
uno strappo che è largo come il cuore.
Alda Merini, da “La volpe e il sipario”

Vedo la città da questo strano vetro. Non sono mai stato dentro un’ambulanza. Un volontario della Croce Rossa mi tiene la mano sulla spalla e dice che devo stare calmo perchè il Policlinico è vicino.
Forse per l’eccessiva gioia, la grande emozione o la tensione accumulata, proprio oggi, di rientro dal tour in Cina, sono andato in tilt sul marciapiede sotto casa.
Si parla di un attacco di panico, o di una cardiopatia, e per la mia mente paurosa è possibile che non sopravviva ai prossimi 10 minuti.
Ripenso a quanto è bello il cielo, il traffico, la quotidianità o l’essere semplicemente vivi.
Quanti sorrisi non ho regalato, quante emozioni non ho ancora vissuto, quante volte ho offuscato i miei sogni dietro i fantasmi della paura…
Se dovessi uscire di qui, canterò con la Musica la gioia dI vivere, ogni momento bello o brutto, qualunque sarà la mia condizione.
Giovanni Allevi

Il coraggio più difficile, e ai deboli specialmente più necessario, è il coraggio di soffrire Cioran

Un uomo può compiere imprese stupefacenti e assimilare una grande quantità di conoscenze, eppure non avere alcuna comprensione di sé. Ma la sofferenza spinge un uomo a guardarsi dentro. Se vi riesce, ecco che là, dentro di lui, comincia il suo apprendimento. (S.Kierkegaard)

Ciò che non mi distrugge mi rende più forte F.Nietzsche

Porto addosso le ferite di tutte le battaglie che ho evitato. F.Pessoa

Il vero viaggio di scoperta non è vedere nuovi mondi ma cambiare occhi. M. Proust

Voglio smetterla di fantasticare su qualche io immaginario che ho in testa, che potrebbe esistere se succedesse una certa cosa o che vorrebbe esistere posto che ne succedesse un'altra, e invece voglio essere qualcuno adesso. E.E. Schmitti.

Non smetteremo mai di esplorare, e alla fine di tutto il nostro esplorare ritorneremo al punto da cui siamo partiti e conosceremo quel posto per la prima volta. T.S. Eliot

Se cambi il tuo atteggiamento verso le cose, finisci per cambiare le cose.(Cioran)
Giovanni Allevi, da “JOY”

Succeda quel che succeda, i giorni brutti passano, esattamente come tutti gli altri.
William Shakespeare

Mica posso piangere e ridere in mezzo alla strada, la gente vuol parlare. E se nessuno ti parla, allora ti tocca pensare.
Stefano Benni, da “La Grammatica di Dio”

Non si scoprono nuove terre se non si accetta di perdere di vista per molto tempo la terraferma A. Gide
Un uomo che teme di soffrire, soffre già di quello che teme.
(Montaigne)

Abbiamo bisogno in ogni momento di una certa quantità di dolore o di privazione come una nave ha bisogno della zavorra per mantenere la stabilità. Schopenauer

Il pauroso prima edifica i suoi timori, poi vi ci installa sopra E. Cioran
Se i tuoi princìpi morali ti rendono triste, stai certo che sono sbagliati R. L. Stevenson

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. F.Nietzsche

Il mondo aveva i denti e con quei denti poteva morsicarti in qualsiasi momento.
Stephen King, da “La bambina che amava Tom Gordon”

L'ansia è sempre un vuoto che si genera tra il modo in cui le cose sono e il modo in cui pensiamo che dovrebbero essere; è qualcosa che si colloca tra il reale e l'irreale.
Charlotte Joko Beck, Niente di speciale, 1993

Persino le mie ansie hanno l'ansia...
Charlie Brown, in Charles M. Schulz, I Peanuts, 1950/2000

L'indecisione, l'ansietà sono per lo spirito e per l'anima quello che la tortura è per il corpo.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

L'ansia − o il fanatismo del peggio.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Ansia. Una manifestazione fondamentale dell’essere nel mondo.
Martin Heidegger

L'ansia è l'interesse che si paga su un guaio prima che esso arrivi.
William Ralph Inge

Se si riflette sull'esistenza umana, è molto più difficile spiegarsi come mai la maggior parte degli individui non provi l'ansia, che non invece perché mai a volte qualcuno la provi.
Kurt Schneider

L’attesa è la sede dell’ansia.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Ansia. Questo penoso sentimento d'attesa.
Lévy-Valensi 

L'ansia è la ruggine dell'anima
Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento, 2002  

L'ansia uccide più persone del lavoro perché più persone si preoccupano invece di lavorare. Robert Lee Frost
L'atto della nascita è la prima esperienza d'ansia e quindi la fonte e il prototipo della sensazione d'ansia
Sigmund Freud

L'ansia è l'interesse che si paga su un guaio prima che esso arrivi
William Ralph Inge

In una prigione l'uomo che vive più in ansia è il direttore
G.B. Shaw

Chi si preoccupa inquina d'ansia le sue attività attuali
Laurence J. Peter

L'ansia non ci sottrae il dolore di domani, ma ci priva della felicità di oggi
Leo Buscaglia

Nulla consuma il corpo quanto l'ansia e chi ha fede in Dio dovrebbe vergognarsi di essere preoccupato per qualsivoglia cosa.(Gandhi)
Alla fine di questa giornata rimane ciò che è rimasto di IERI e ciò che rimarrà di DOMANI; l'ansia insaziabile e molteplice dell'essere sempre la stessa persona e un' altra.
F.Pessoa - tratto da il libro dell'inquietudine

" Non guardare al passato con rabbia o al futuro con ansia, ma guardati intorno con attenzione. "
James Thurber

E' profondamente stolto respingere da sé una buona ora presente o guastarsela di proposito col rammarico del passato o l'ansia del futuro
A. Schopenhauer

L'ansia è sempre un vuoto che si genera tra il modo in cui le cose sono e il modo in cui pensiamo che dovrebbero essere; è qualcosa che si colloca tra il reale e l'irreale.
Charlotte Joko Beck, Niente di speciale, 1993

L'indecisione, l'ansietà sono per lo spirito e per l'anima quello che la tortura è per il corpo.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

L'ansia − o il fanatismo del peggio.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

L'ansioso edifica i suoi terrori e poi vi si installa: è un pelandrone della vertigine.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Ansia. Una manifestazione fondamentale dell’essere nel mondo.
Martin Heidegger

L'ansia è l'interesse che si paga su un guaio prima che esso arrivi.
William Ralph Inge

Supponete che i pensieri siano palloni: l'ansioso ci si ferirebbe lo stesso.
Henri Michaux, Face aux verrous, 1954

Se si riflette sull'esistenza umana, è molto più difficile spiegarsi come mai la maggior parte degli individui non provi l'ansia, che non invece perché mai a volte qualcuno la provi.
Kurt Schneider

L’attesa è la sede dell’ansia.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Ansia. Questo penoso sentimento d'attesa.
Lévy-Valensi

La paura del pericolo è diecimila volte più agghiacciante del pericolo stesso: il peso dell'ansia ci pare più greve del male temuto. (Daniel Defoe)

I sentimenti più dolorosi e le emozioni più pungenti, sono quelli assurdi: l'ansia di cose impossibili, proprio perché sono impossibili, la nostalgia di ciò che non c'è mai stato, il desiderio di ciò che potrebbe essere stato, la pena di non essere un altro, l'insoddisfazione per l'esistenza del mondo. (Fernando Pessoa)

Se potessimo dilatare a dismisura il nostro tempo, se potessimo avere, come talora ci capita di desiderare, una giornata di quarantotto ore invece di ventiquattro, la nostra inquietudine si placherebbe? Certo, riusciremo a fare molte più cose, almeno lo pensiamo. E' pero questo ciò di cui abbiamo bisogno? Non credo. L'ansia che ci prende al pensiero dello scorrere del tempo non dipende dal numero delle ore che abbiamo a disposizione. (Carlo Maria Martini)

La fortuna per il saggio non è una divinità come per la massa ? la divinità non fa nulla a caso ? e neppure qualcosa priva di consistenza. Non crede che essa dia agli uomini alcun bene o male determinante per la vita felice, ma sa che può offrire l'avvio a grandi beni o mali. Però è meglio essere senza fortuna ma saggi che fortunati e stolti, e nella pratica è preferibile che un bel progetto non vada in porto piuttosto che abbia successo un progetto dissennato. Medita giorno e notte tutte queste cose e altre congeneri, con te stesso e con chi ti è simile, e mai sarai preda dell'ansia. Vivrai invece come un dio fra gli uomini. Non sembra più nemmeno mortale l'uomo che vive fra beni immortali. (Epicuro)

Senza l’ansia degli ascolti è tutto molto più facile. (Rosario Fiorello)

Mi metterebbe ansia dover recitare 24 ore su 24 un personaggio. È un limite degli italiani considerare eccentrica o zozzona una ragazza solo perché esprime curiosità per il sesso o per la pornografia. (Lucilla Agosti)

...a un certo punto ho sentito una sensazione a cui non sono mai riuscito a dare un nome. È un misto di malinconia, tristezza, insoddisfazione, ansia, felicità. Quando la sento mi commuovo. Mi succedeva spesso in passato. Era qualcosa che mi sfuggiva e che provavo soprattutto quando restavo solo o mi fermavo un po' a pensare. Sentivo che saliva come il dolore dopo che hai preso una botta. (Fabio Volo)

Tutto quello che mi resta è la volontà di ricordare. Non c'è più il tempo: solo sogni febbrili. Mi sveglio con un senso d'ansia; ho paura di dimenticare. (James Ellroy)

Oggi la libertà sessuale della maggioranza è in realtà una convenzione, un obbligo, un dovere sociale, un'ansia sociale, una caratteristica irrinunciabile della qualità di vita del consumatore. (Pier Paolo Pasolini)

Che cos'è che ha trasformato i proletari e i sottoproletari italiani, sostanzialmente, in piccolo borghesi, divorati, per di più, dall'ansia economica di esserlo? Che cos'è che ha trasformato le "masse" dei giovani in "masse" di criminaloidi? L'ho detto e ripetuto ormai decine di volte: una "seconda" rivoluzione industriale che in realtà in Italia è la "prima": il consumismo che ha distrutto cinicamente un mondo "reale", trasformandolo in una totale irrealtà, dove non c'è più scelta possibile tra male e bene. Donde l'ambiguità che caratterizza i criminali: e la loro ferocia, prodotta dall'assoluta mancanza di ogni tradizionale conflitto interiore. Non c'è stata in loro scelta tra male e bene: ma una scelta tuttavia c'è stata: la scelta dell'impietrimento, della mancanza di ogni pietà. (Pier Paolo Pasolini)

Come vedi tutto è usuale, solo che il tempo stringe la borsa e c'è il sospetto che sia triviale l'affanno e l'ansimo dopo una corsa, l'ansia volgare del giorno dopo, la fine triste della partita, il lento scorrere senza uno scopo di questa cosa che chiami... vita. (Francesco Guccini)

Ho paura di molte cose, come tutti. Vivo anche paure immotivate. Quando scrivevo uno dei primi film, fui preso da un'ansia enorme che decisi di uscire di casa in pigiama e pantofole, scappando non so davvero da che cosa. Ho paura anche delle mie fantasie che spesso scambio con delle profezie. (Dario Argento)

Nessun commento:

Posta un commento