PRESENTAZIONE- "ho smesso di tremare" (il manuale)

VUOI SAPERNE DI PIU' ? CLICCA QUI



SAI GIA' TUTTO SUL POSITIVE SELF TALK ANTIPANICO E VUOI FRUIRNE RAPIDAMENTE ? CLICCA QUI



HAI VISITATO QUESTE PAGINE PER PURA CURIOSITA' ED ORA STAI PER USCIRNE?
NON FARLO PRIMA DI AVER GETTATO UNA OCCHIATAQUI!!


DUE PAROLE...TANTO PER ESSERE CHIARI (leggi)





Il Positive Self Talk Antipanico in TV

Attacchi di panico e cure naturali


Posso curare i miei attacchi di panico attraverso cure naturali? Se siete giunti a porvi questa domanda, significa che state già un passo avanti!

Ma cosa significa esattamente curarsi in maniera naturale? E' questo il punto sul quale bisogna fare chiarezza.

Sono molti i metodi che vengono proposti in tal senso o spacciati per tali: terapie floreali, pratiche yoga, digitopressione, tecniche shiatsu, agopuntura (chi ha detto che bucherellare il proprio corpo con degli aghi sia naturale? Al limite non convenzionale...) preghiere (???), fiori di bach ecc. ecc...

Tutte tecniche che per quanto discutibili potrebbero avere un senso, se stessimo cercando di riequilibrare un danno biologico, ma come al solito giungiamo al solito triste e fatale errore...

Negli attacchi di panico, non c'è nulla di biologicamente da riequilibrare...essi con la biologia, non hanno proprio nulla a che fare.

Per fare un esempio proprio terra-terra, potremmo paragonare chi soffre di tali crisi, a coloro che credono di essere perseguitati dalla "sfortuna". Cosa potrebbero dunque fare tutte le piante e le tecniche yoga di questo mondo per impedire che un tale soggetto continui a credere di essere vittima della malasorte? Nulla, evidentemente...questa è solo una convinzione mentale, un atteggiamento distorto, che va reinserito nel giusto percorso, e l'unico modo per riuscirvi è quello di fornire al proprio cervello i giusti imput, che agendo in maniera diametralmente opposta ai meccanismi negativi che favoriscono l'insorgere delle crisi di panico, ripristinano le iniziali condizioni psicologiche presenti nel soggetto afflitto da tale disturbo, al tempo in cui egli non ne aveva mai sofferto. Per fare un paragone con qualcosa che facciamo spesso nella nostra quotidianità, potremmo dire che tale processo da effettuare, sia in qualche modo simile ad una operazione di back-up o in parole ancora più povere, al riavvio che eseguiamo sul PC, ogni qualvolta ci sembra che esso non stia funzionando nella maniera ottimale. 

Anche il nostro cervello, così come avviene per i computers, può capitare che a volte possa (come si dice in gergo) "impallarsi", ma non per questo, per risolvere tale banalissimo problema, andremo ad imbottirlo di "antivirus" o ricorreremmo alle cure più disparate, quando in realtà non c'è niente da curare. 

Cosa c'è dunque di più naturale che il ripristinare le originali condizioni di base, mediante l'utilizzo di tecniche studiate appunto per questo scopo, non invasive e che non prevedono l'ingestione di nessuna sostanza, né alcun tipo di manipolazione fisica? Niente, ovviamente!

Questo è il principio su cui si basa il Positive Self Talk Antipanico, ed è per questo che esso può essere considerato senza alcun dubbio la cura naturale per eccellenza, oltre ad essere il metodo che in assoluto è stato dimostrato rivelarsi efficace e risolutivo in oltre il 97% dei casi in cui è stato applicato(*).

(* Polling analysis by Ana Maria Arumi of Studio Arumi, Barry M. Feinberg of BMF Research & Consulting, Geoffrey D. Feinberg of Yale University)


Nessun commento:

Posta un commento